?>

DUKE&KAY HA GUIDATO IL TURNAROUND DI UNA SOCIETA’ NEL SETTORE FORGIATURA

Contesto Iniziale

Società con un fatturato di circa 100M.€ operativa  nel settore della forgia di componenti di acciaio di alta resistenza per il loro impiego in diversi comparti industriali. Le attività del Gruppo sono prevalentemente realizzate presso 2 siti industriali e raggiungono un mercato globale per un centinaio di Clienti in oltre 40 paesi, alcuni dei quali leader nei loro mercati di riferimento.

La Società ha visto nel passato l’ingresso di un Investitore finanziario che, a seguito dell’operazione di Leverage By Out correlata, l’ha portata ad una situazione di indebitamento bancario per oltre 200 M€, garantiti con un pegno sul totale delle azioni.

A seguito della crisi economica di fine 2008, la Società ha subìto fortissime vicissitudini industriali e finanziarie, risolte gradualmente negli anni seguenti attraverso accordi ex art.67LF con il ceto bancario. Grazie a questi accordi è stata garantita la continuità industriale così che la successiva ripresa del mercato, ha consentito il miglioramento delle performance ed il sistematico rispetto degli impegni (rimborsi e covenants) pattuiti.

Intervento di Duke&Kay

Il nuovo e più recente peggioramento dei mercati di riferimento ha ancora una volta generato diverse difficoltà economico-finanziarie alla società.

Le conseguenti ri-previsioni (estremamente pessimistiche) redatte nel nuovo Piano Industriale proposto dal management hanno portato ad una  fortissima svalutazione del goodwill, determinando una violenta perdita d’esercizio; di conseguenza la Società ha visto:

  • il Patrimonio Netto giungere a valori fortemente negativi,
  • la necessità dell’attivazione dell’istanza di Concordato in bianco (ex art. 161 com. 6),
  • il blocco del piano di rimborso del debito pregresso  

Alla luce di una serie di problematiche di comunicazione, ed in applicazione degli accordi vigenti, il Ceto Bancario decideva per la revoca del Consiglio di Amministrazione, chiedendo agli Executive Duke&Kay di partecipare nel nuovo organo amministrativo, totalmente caratterizzato dei requisiti di professionalità ed indipendenza.

Risultati

Il team di Executive Duke&Kay  ha formulato un Piano di risanamento più aggiornato, comprensivo di una nuova manovra finanziaria, supportato dalle più idonee iniziative concorsuali.

Grazie alle varie iniziative progettate ed eseguite  con successo da Duke&Kay, le attese del nuovo Piano sono state regolarmente superate in tutti i mesi seguenti, portando alla generazione di EBITDA e Cash Flow ben superiori sia ai risultati storici sia alle originali aspettative di breve/medio termine.

Ad esempio il fatturato della Società ha avuto un incremento del 55% sull’anno precedente e analogamente Ebitda ed Utile hanno evidenziato  miglioramenti anche superiori.

Infine la manovra finanziaria correlata a queste performance ha consentito di stringere nuovi accordi con il Ceto Bancario, tali da permettere sia il rimborso integrale del debito vigente in tempi ravvicinati, sia il supporto all’evoluzione dell’azienda nel mercato internazionale.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.